4 agosto 2016 / 10:22 / un anno fa

Btp in rialzo dopo aste Francia e Spagna, curva 10-30 si irripidisce

MILANO (Reuters) - Btp in rialzo in un mercato che dopo le aste francesi e spagnole della mattinata si è alleggerito del fattore offerta, permettendo allo spread di riportarsi sotto i 130 punti base.

** La Spagna ha collocato stamane circa 3 miliardi di bond sulle scadenze luglio 2021, gennaio 2029 e dell‘indicizzato novembre 2019; la Francia quasi 6 miliardi di Oat maggio 2026, ottobre 2032 e aprile 2035.

** Il tasso decennale italiano tocca a fine mattinata un minimo intraday a 1,18%, un contesto di volumi “leggeri”. “Nel pre asta c‘è stata una piccola frenata, ma passati i collocamenti le pressioni dal primario si sono scaricate” commenta un trader. “Ora resta la Bce che compra, credo che dopo le vendite delle ultime sedute oggi il mercato possa salire”.

** Il tratto 10-30 della curva italiana, in appiattimento di oltre 15 punti base da metà luglio, ha ripreso a muoversi in direzione di un irripidimento. “Il flattening secondo me si è esaurito; la curva italiana e ‘safe’ fino al 10 anni, dopo obiettivamente ci sono più rischi, quindi una correzione mi pare fisiologica” osserva l‘operatore.

** Il numero uno della Bundesbank Weidmann in un‘intervista indica la possibilità di aggiustamenti al programma di Qe, senza però stravolgerne la struttura ad esempio incrementando gli acquisti di titoli di paesi con alto debito o rating più basso.

** “Di fatto è un‘apertura, se pensiamo che Weidmann fu colui che disse ‘mai un Qe’” prosegue il trader. “È evidente che la Bce sta studiando qualche modifica operativa del Qe, che vada a favorire gli acquisti di carta periferica”.

** A breve è atteso il responso del meeting della Bank of England: il mercato prezza un taglio dei tassi di un quarto di punto, al nuovo minimo storico di 0,25%, specie dopo i recenti Pmi di luglio, assai deludenti per l‘economia britannica. Maggiore incertezza invece sulla possibilità che già oggi arrivino ulteriori misure di stimolo, come la riattivazione del Qe.

** Il focus si sposterà poi sui ‘payroll’ Usa di domani: dati migliori delle attese potrebbero rilanciare la speculazione su un rialzo dei tassi Fed entro fine anno, ipotesi che al momento non sembra prevalente tra gli operatori. Attualmente i future sui tassi Usa attribuiscono una probabilità del 40% ad un intervento entro dicembre.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below