28 luglio 2016 / 08:20 / in un anno

Dollaro in discesa nel dopo Fed, yen si rafforza

LONDRA (Reuters) - Dollaro in calo dopo le parole della Fed che, sebbene non si sia discostata dalle aspettative, hanno in qualche modo diminuito la prospettiva di una stretta sui tassi nel breve termine, mentre lo yen è in ascesa sull‘eventualità che la Banca del Giappone non effettui un‘azione radicale di stimolo come atteso in un primo momento.

** “Sembra che il mercato si stia già preparando a una delusione” sulla portata delle mosse di Banca del Giappone, dice Bart Wakabayashi di State Street Global Markets. “Forse gli investitori stanno andando troppo ‘corti’ di dollaro/yen prima dell‘evento e potremmo vedere una reazione maggiore a prescindere dai risultati”.

** In linea alle attese di mercato ed analisti, il comitato di politica monetaria di Federal Reserve ha confermato i tassi di riferimento statunitensi. L‘obiettivo per i Fed Fund resta dunque a 0,25%-0,50%, livello raggiunto a metà dicembre quando l‘istituto centrale ha alzato il costo del denaro di un quarto di punto, operando la prima stretta da circa dieci anni. La mediana delle attese dei mercati finanziari converge attualmente su una stretta da un quarto di punto prima di fine anno, che porterebbe i Fed Fund a 0,50-0,75%. Per la fine del 2017 si prevedono poi altri due rialzi fino a 1-1,25%.

** L‘istituto centrale Usa osserva che i rischi di breve per l‘outlook economico sono diminuiti e continuerà intanto a monitorare la dinamica dell‘inflazione, che si mantiene però ben al di sotto del target.

** Fitch è del parere che l‘esito del referendum britannico si tradurrà in un deterioramento dello scenario sulla crescita insieme a un incremento dei rischi sul fronte macro. L‘agenzia dopo la ‘Brexit’ stima una sola stretta Fed quest‘anno seguita da due rialzi nel 2017. Il voto dell‘elettorato britannico tenderà inoltre ad amplificare la dinamica divergente tra le politiche monetarie di diverse aree geografiche, la stessa spinta che ha innescato il rally della valuta Usa di metà 2014. Drastica revisione al ribasso per la stima Fitch sulla crescita economica nel Regno Unito l‘anno prossimo, con un taglio di ben 1,1% a 0,9%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below