July 19, 2016 / 1:22 PM / 2 years ago

Lavoro, Inps: in primi 5 mesi contratti stabili -34% su anno

ROMA (Reuters) - Da gennaio a maggio di quest’anno le assunzioni a tempo indeterminato in Italia da parte dei datori di lavoro privati sono state 544.621, con una riduzione del 34% rispetto allo stesso periodo del 2015, a causa principalmente della riduzione degli incentivi.

Lo indicano i dati provvisori dell’Osservatorio sul precariato dell’Inps, l’Istituto nazionale di previdenza sociale.

Le assunzioni a tempo indeterminato del 2016 sono anche inferiori a quelle dello stesso periodo del 2014.

“Il calo è da ricondurre al forte incremento delle assunzioni a tempo indeterminato registrato nel 2015, anno in cui dette assunzioni potevano beneficiare dell’abbattimento integrale dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo di tre anni”, dice una nota dell’Inps.

“Analoghe considerazioni possono essere sviluppate in relazione alla contrazione del flusso di trasformazioni a tempo indeterminato (-37,0%)”.

Sono invece cresciute del 10,4% su anno le assunzioni con contratto di apprendistato, mentre la trasformazione di apprendistati in rapporti di lavoro a tempo indeterminato è aumentata invece del 12,5%.

Le assunzioni a termine sono aumentate soltanto dello 0,6%.

Aumenta su anno l’uso dei voucher (+43%), ma nel 2015 la crescita era stata nettamente superiore (+75,2%).

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below