8 luglio 2016 / 11:02 / un anno fa

Greggio rimbalza da minimi 2 mesi, verso chiusura settimanale in deciso calo

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio rimbalzano oggi dai minimi da due mesi toccati nella precedente sessione, anche se il Brent sta concludendo la peggiore settimana da gennaio a causa delle prospettive non brillanti che provengono dagli indicatori economici.

I prezzi hanno iniziato a ruotare a causa del surplus di prodotti raffinati e del rallentamento della crescita economica che contrastano con il rischio di interruzione delle forniture e le attese che la fase di eccesso di greggio nel mondo presto inizierà ad affievolirsi.

Il futures sul Brent tratta a 46,58 dollari al barile, in salita di 18 centesimi rispetto alla chiusura. Il greggio Usa cresce di 17 centesimi, a 45,32 dollari.

Entrambi i futures sul Brent e il greggio Usa stanno per chiudere la settimana con un calo di oltre il 7%, il livello più elevato da gennaio e febbraio rispettivamente.

“Potrebbe essere che un ciclo al ribasso dei fondamentali del petrolio stia iniziando”, osserva un trader.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below