24 giugno 2016 / 08:07 / in un anno

Borsa Milano, Ftse Mib in calo di oltre 9% dopo Brexit

(Reuters) - Crolla Piazza Affari all‘indomani del referendum sulla Brexit che ha visto prevalere il voto di coloro che chiedono l‘uscita della Gran Bretagna dall‘Unione Europea.

Trader al lavoro a Londra nella giornata della Brexit. REUTERS/Russell Boyce

Icbpi sottolinea che l‘esito del referendum alimenta i timori di una futura disgregazione dell‘Ue e ricorda inoltre che negli ultimi giorni gli investitori avevano scommesso sulla vittoria del ‘no Brexit’ e quindi lo shock sui mercati è ancora più violento.

Il FTSE Mib va peggio delle altre borse europee a causa del peso del settore bancario, il più colpito dalle vendite.

Un broker mette in evidenza come i titoli che risentiranno più dell‘esito del referendum, oltre ai titoli finanziari, saranno quelli industriali ciclici, mentre potrebbero andare meglio le utilities, il lusso e i consumers.

Intorno alle 12 l‘indice FTSE Mib cede il 9,89% a 16.184 punti, dopo aver toccato un minimo a 15.851 punti, sui minimi da febbraio. L‘Allshare cede il 9,4%. Forti gli scambi: a metà seduta i volumi sono già oltre i 2,7 miliardi di euro.

In Europa il FTSEurofirst perde il 6,6%. Tra le singole borse, Londra cede il 5%, Francoforte quasi il 6,6% e Parigi il 7,8%.

Tracollo dei bancari, con perdite sempre a doppia cifra ma sopra i minimi di seduta. L‘indice delle banche italiane cede il 17% circa. INTESA SANPAOLO perde il 18,6%, mentre UNICREDIT il 17,5%. MPS, dopo un calo iniziale di oltre il 28%, ora perde il 12,6%.

Forte ribasso anche per gli assicurativi, con UNIPOL che cede il 14,8% e GENERALI il 13,3%.

FIAT CHRYSLER ha ridotto il ribasso al 7,1%.

ITALCEMENTI poco mossa in attesa dell‘Opa.

PARMALAT segna addirittura un lievissimo rialzo. Il titolo ha ormai un flottante sempre più risicato e il mercato si attende un delisting.

LUXOTTICA limita le perdite al 2,6%. Un trader mette in evidenza che la società è esposta al dollaro.

nche titoli difensivi come le società delle reti (SNAM, TERNA) riescono a contenere le perdite entro il 3,5%. ENEL invece perde il 7,7%.

ENI segna -7,9%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below