13 giugno 2016 / 10:27 / in un anno

Borse Asia-Pacifico in calo su timori Brexit

13 giugno (Reuters) - L‘azionario asiatico cede terreno in un contesto in cui la possibile uscita della Gran Bretagna dall‘Unione europea continua a penalizzare tutti i mercati.

Aggiunge pressione il fatto che in settimana si riuniscono i board di Federal Reserve, Banca del Giappone, Banca nazionale svizzera, Banca d‘Inghilterra, sebbene gli operatori siano concordi nel ritenere che i quattro istituti non modificheranno le loro posizioni di politica monetaria.

Gli spreadbetter finanziari si aspettano che il britannico FTSE 100 apra di 27 punti in calo (-0,4%), il tedesco DAX di 82 punti (-0,82%) e il francese CAC 40 di 37 punti (-0,9%).

L‘indice MSCI cede l‘1,7%, il calo più pronunciato dall‘11 febbraio. L‘indice Nikkei della borsa giapponese ha perso il 3,51%.

SHANGAI perde l‘1,6% mentre la piazza di HONG KONG, più aperta ai capitali stranieri e quindi più vulnerabile alla volatilità globale, cede il 2,8%. Un ulteriore fattore negativo è l‘andamento degli investimenti diretti dall‘estero, scesi a maggio dell‘1% su base annua, secondo i dati diffusi ieri dal ministero del Commercio.

TAIPEI perde circa il 2%. Oltre al rischio Brexit, pesano in questo caso anche le prese di beneficio dopo cinque sedute consecutive al rialzo.

SEUL perde l‘1,9%, dopo che gli investitori stranieri hanno liquidato azioni per 125,06 milioni di dollari complessivi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below