May 27, 2016 / 11:37 AM / 2 years ago

Greggio ritraccia da massimi sette mesi scendendo sotto 49 dollari

SINGAPORE/LONDRA (Reuters) - I futures sul greggio scendono sotto 49 dollari al barile in tarda mattinata, ritracciando ulteriormente dai massimi di sette mesi toccati nei giorni scorsi; gli analisti prevedono mercati laterali nei prossimi mesi con interruzioni alle forniture che lentamente contribuiscono ad assorbire un eccesso di offerta.

I prezzi sono finiti sotto pressione anche per effetto del rafforzamento del dollaro in scia a dati macro Usa generalmente positivi e alle crescenti aspettative di un rialzo dei tassi nel breve termine.

Intorno alle 13 ora italiana il Brent arretra dell‘1,35%, o 67 cent, a 48,92 dollari dopo aver toccato ieri un picco a 50,51 dollari, massimo da inizio novembre.

Il derivato sul greggio Usa scende di 47 cent a 49,01 dopo aver raggiunto ier 50,21 dollari, livello più alto da inizio ottobre.

Il greggio ha superato ieri quota 50 dollari per la prima volta in circa sette mesi a causa dell‘interruzione alle forniture prodotte dagli incendi in Canada e dagli attentati di militanti in Nigeria che hanno ridotto la produzione giornaliera globale di 4 milioni di barili.

Il greggio viene dai 27 dollari di gennaio dopo essere schizzato fino a 115 dollari a metà 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below