April 11, 2016 / 6:56 AM / 2 years ago

Borse Asia-Pacifico in recupero dopo avvio debole, Prada pesante dopo conti

11 aprile (Reuters) - Le borse dell’Asia-Pacifico hanno annullato le perdite della prima parte della seduta: i dati sull’inflazione in Cina hanno alimentato ottimismo circa il proseguimento di una politica monetaria espansiva da parte della Pboc, mentre le azioni in Giappone hanno risentito della forza dello yen, ai massimi da 17 mesi contro il dollaro.

Un investitore segue l'andamento del mercato in una brokerage house a Shanghai. REUTERS/Aly Song

L’indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,25 sale di 0,20% a 406,73 punti. L’indice Nikkei ha chiuso la seduta in calo dello 0,4%.

SHANGHAI sale con decisione attorno al 2% grazie ai rialzi dei titoli legati alle materie prime.

Sale dello 0,15% anche HONG KONG. Pesante Prada che cede circa l’8% dopo aver archiviato il quarto trimestre con utili in calo del 27%, colpiti dalla fiacchezza delle vendite in Cina.

In Australia e Nuova Zelanda gli indici hanno chiuso negativi. La Borsa di SYDNEY ha perso lo 0,12% appesantita dai finanziari che hanno risentito del peggioramento dei dati sulla qualità del credito e di uno scandalo sul fixing.

Chiusura praticamente invariata per SEUL, negativa per 0,03% per prevalenza di vendite offshore.

TAIWAN ha chiuso in rialzo di 0,3%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below