February 22, 2016 / 12:50 PM / 2 years ago

BTP positivi in clima favorevole a rischio, Pmi rafforzano attese Bce

MILANO (Reuters) - Mattinata positiva per i Btp, che beneficiano di un clima di mercato complessivamente più favorevole al rischio dopo l’accordo tra Ue e Gran Bretagna, mentre si fa sempre più concreta la prospettiva di nuove mosse espansive da parte della Banca centrale europea.

** A rafforzare le aspettative di un aumento dello stimolo da parte di Francoforte ha contribuito la debole lettura preliminare delle indagini congiunturali sull’attività del settore privato nella zona euro, che a febbraio ha segnalato un rallentamento del ritmo di espansione, sceso al minimo da oltre un anno.

** Supporto arriva anche dal raggiungimento di un accordo tra Regno Unito e Ue sulla rinegoziazione delle condizioni di membership di Londra, anche se il compromesso non scongiura del tutto il rischio che l’elettorato britannico si esprima per l’uscita del Paese dall’Unione europea al referendum in programma a giugno, posizione su cui si è schierato il popolarissimo sindaco di Londra Boris Johnson.

** Un dealer di una banca italiana specialista parla di “flussi limitati” in un clima complessivamente più tranquillo rispetto al pomeriggio di venerdì, quando l’incertezza sull’esito del consiglio europeo aveva determinato un allargamento dello spread fino a 140 punti base.

** Intorno alle 11,30 il tasso del decennale italiano scende in area 1,54% da 1,57% di venerdì sera e lo spread con l’analoga scadenza del Bund arretra a 134 punti base da 137 punti base.

** A mercati chiusi il Tesoro comunicherà l’importo dei Bot semestrali in asta giovedì 25. Si aggiungerà così un tassello al quadro delle aste di fine mese, al via mercoledì 24 con l’offerta compresa tra 500 milioni e 1 miliardo di Btpei indicizzati 2032.

** Il clou saranno i collocamenti a medio-lungo termine di venerdì 26, i cui dettagli saranno resi noti domani. Il calendario delle emissioni prevede l’offerta di titoli di Btp a 5 e 10 anni, oltre a Ccteu. Sul tratto decennale è prevista l’emissione del nuovo benchmark. Nelle attese degli analisti di Intesa Sanpaolo saranno offerti complessivamente 9 miliardi di nuova carta, tra cui 5 miliardi di titoli decennali.

** Da segnalare l’aumento del premio al rischio offerto dai titoli spagnoli rispetto a quelli italiani, dopo il taglio dell’outlook sul rating di Madrid - a stabile da positivo - da parte di Moody’s. Il differenziale sale a 17 punti base da 15 punti base di venerdì in chiusura, quando ancora l’agenzia non si era pronunciata.

** Moody’s ritiene improbabili progressi da parte della Spagna sul piano delle riforme nei prossimi anni, a seguito della frammentazione del quadro politico emersa dall’ultima tornata elettorale, che non ha permesso la formazione di un governo, con conseguenze negative su crescita e debito. Il giudizio su Madrid - ‘Baa2’ con outlook stabile - è ora identico a quello sull’Italia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below