February 1, 2016 / 11:50 AM / 2 years ago

Greggio in lieve calo su Pmi Cina, minori speranze riunione Opec

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono in lieve calo, risentendo dei deboli dati macro cinesi e dell’allontanarsi della possibilità di una riunione d’emergenza dell’Opec.

Pompe di petrolio in un giacimento alla periferia di Kogalym, in Siberia, il 25 gennaio 2016. REUTERS/Sergei Karpukhin

Il settore manifatturiero cinese a gennaio ha infatti registrato una contrazione al ritmo maggiore dal 2012, alimentando le preoccupazioni per la domanda del colosso asiatico in un contesto che già registra una notevole sovrapproduzione.

“Il debole Pmi cinese sta trascinando al ribasso i prezzi perchè la Cina pesa sull’intero settore delle materie prime dal lato della domanda”, spiega Carsten Fritsch, analista di Commerzbank a Francoforte.

Inoltre, una fonte Opec ha riferito a un giornale dell’Arabia Saudita che è troppo presto per parlare di una riunione di emergenza dell’organizzazione dei Paesi produttori di petrolio.

Infine, ad aggiungere pressione sui prezzi, contribuisce anche la crescita delle esportazione di greggio dall’Iraq a gennaio, salendo a 3,285 milioni di barili al giorno.

Intorno alle 12,15 il contratto sul Brent con consegna ad aprile cede 4 centesimi a 35,95 dollari al barile. La scadenza a marzo sul greggio leggero Usa cede 27 centesimi a 33,35 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below