1 febbraio 2016 / 07:49 / tra 2 anni

Borse Asia caute su debolezza Shanghai

1 febbraio (Reuters) - L‘azionario asiatico inizia febbraio all‘insegna della cautela tra la Banca centrale giapponese che ha introdotto tassi di interesse negativi e i deludenti dati sulla manifattura in Cina.

L‘indice MSCI sale di 0,1 punti dopo aver perso complessivamente l‘8% a gennaio.

SYDNEY (+0,8%) e TOKYO (+2%) guidano i listini.

Cliff Tan, di Bank of Tokyo - Mitsubishi UFJ, ritiene che la decisione della Boj sottolinei la debolezza dell‘economia globale: “Abbiamo bisogno di robusti dati macroeconomici per avere un rally sostenibile”.

SHANGAI cede quasi due punti percentuali, HONG KONG perde circa mezzo punto percentuale. Dall‘indagine Pmi è emerso che l‘attività del settore manifatturiero cinese si è contratta al ritmo più marcato da quasi tre anni e mezzo a gennaio.

SINGAPORE risente della debolezza di Shangai e perde quasi un punto percentuale, MUMBAI sale di 0,2 punti.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below