15 gennaio 2016 / 09:50 / tra 2 anni

Euro sopra 1,09 dollari, valuta Usa colpita da crollo materie prime

LONDRA (Reuters) - Il dollaro è in calo insieme alle altre valute di denominazione delle materie prime, appesantito dal calo dei prezzi del greggio e della borsa cinese che hanno compromesso l‘appetito di rischio. Il derivati sul petrolio sono scesi di oltre un dollaro al di sotto dei 30 dollari al barile.

** La Borsa di Shanghai ha mostrato un calo, con lo Shanghai Composite Index che ha chiuso ai minimi da dicembre 2014 con un calo del 3,5% e il CSI300 in calo del 3,2%. Apertura in rosso anche per le borse europee; alle 10,35 circa l‘indice paneuropeo Ftseurofirst cede l‘l,15%.

** In attesa di forniture aggiuntive dall‘Iran, i prezzi del greggio sono in calo, dopo che ieri il greggio Usa ha messo a segno il primo rialzo significativo del 2016. Attorno alle 10,35 il derivato a febbraio sul Brent scambia in calo di 1 dollaro a 29,88 dollari al barile, e la stessa scadenza sul greggio leggero Usa cede sul Nymex 1,46 dollari a 29,74 dollari.

** L‘euro scambia sopra 1,09 dollari, attorno ai massimi di seduta di 1,0917 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below