27 ottobre 2015 / 14:46 / tra 2 anni

Dollaro resta debole dopo dati in attesa responso Fed domani

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro perde terreno nei confronti delle principali controparti in attesa dell‘esito del comitato di politica monetaria di Federal Reserve, che si conoscerà domani sera.

Un impiegato di banca conta dei dollari americani. REUTERS/Kham

L‘indice del biglietto verde che ne traccia l‘andamento rispetto ad un paniere di valute arretra dello 0,13% a 96,734.

I dati arrivati dagli Stati Uniti restituiscono l‘immagine di una crescita economica in rallentamento nel terzo trimestre, che dovrebbe indurre la Federal Reserve a non compiere fughe in avanti sui tassi.

Il primo ritocco verso l‘alto del costo del denaro da circa un decennio potrebbe dunque non concretizzarsi a dicembre, ma slittare all‘anno prossimo.

Guardando i dati odierni nel dettaglio, gli ordini di beni strumentali, al netto del settore difesa, ritenuti un buon indicatore delle intenzioni di investimento, a settembre si sono contratti dello 0,3%, mentre gli economisti si attendevano una variazione nulla.

Più positive, ma non in grado di dare supporto al biglietto verde, le indicazioni giunte dall‘indice S&P/Case Shiller sui prezzi delle case, cresciuti come da attese ad agosto.

Per il momento sembrano placarsi i timori di un rallentamento brusco del mercato immobiliare Usa nel terzo trimestre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below