1 ottobre 2015 / 11:05 / tra 2 anni

Btp in rialzo dopo aste Spagna e Francia, tasso 10 anni tocca 1,70%

MILANO (Reuters) - Si muovono in lieve rialzo i Btp a fine mattinata, dopo un‘apertura di seduta più incerta.

Archiviate le consistenti aste di Spagna e Francia, con circa 12 miliardi di carta a medio lungo arrivata sul mercato, è tornata a prevalere l‘impostazione moderatamente positiva già evidenziatasi nella prima parte della settimana.

“Le aste hanno messo un po’ di pressione questa mattina, poi sia la Spagna sia la Francia sono uscite bene e questo ha ridato slancio al mercato, sui cui prevale un certo ottimismo” spiega un trader milanese. “L‘Italia continua a muoversi in un trend laterale tranquillo, mantenendo sostanzialmente lo spread su Bund; il Btp sta consolidando le posizioni per capire se ci sarà spazio per una nuova puntata verso l‘alto”.

Sullo sfondo di una tendenza generale all‘appiattimento della curva sul tratto 2-10 anni, che si conferma anche oggi, il tasso sul Btp decennale è sceso a fine mattinata a quota 1,70% per la prima volta da inizio maggio. Il future ha a sua volta aggiornato il massimo storico a 136,60.

Lo spread su Bund, che in mattinata ha oscillato in uno spazio di appena due punti base, appare complessivamente poco variato, appena sopra quota 110 pb.

VOLUMI Su TRATTO BREVISSIMO

In primo piano resta la speculazione sul rafforzamento del programma di ‘quantitative easing’ da parte della Bce. Una speculazione alimentata oltre che dal debole dato di ieri sull‘inflazione della zona euro anche dai Pmi manifatturieri europei di questa mattina. Numeri che non hanno entusiasmato, confermando i dubbi sul processo di rafforzamento di crescita e prezzi nella regione.

Il Pmi manifatturiero tedesco ha subito una lieve revisione al ribasso rispetto alla stima flash, mentre un piccolo ritocco verso l‘alto ha interessato l‘indice francese; il Pmi della zona euro nel suo complesso è stato confermato al livello della lettura preliminare; quello italiano ha deluso le attese.

“I flussi restano bassi; quel poco di attività si concentra sul tratto brevissimo, attorno al sei mesi” afferma il trader. “Per un allargamento vero e proprio del Qe credo bisognerà aspettare; ma intanto, per la fine dell‘anno, Francoforte potrebbe giocarsi la carta di un abbassamento ulteriore del tasso minimo per gli acquisti di asset di -0,20%: ovvio che se questa è l‘attesa ci dobbiamo aspettare un‘ulteriore discesa dei tassi a brevissimo, che finora sono rimasti abbastanza inchiodati”.

Il Bot semestrale collocato lunedì scorso scambia in live rialzo, con rendimento a -0,001/0,028%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below