September 14, 2015 / 3:47 PM / 3 years ago

Borsa Milano chiude in calo su nervosismo per Fed, giù Telecom, bene Buzzi

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta in territorio negativo, in un clima di crescente nervosismo in vista della decisione della Federal Reserve sui tassi di interesse.

La sede di Borsa Italiana a Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

In attesa di vedere se la banca centrale Usa giovedì annuncerà o meno un rialzo dei tassi per la prima volta in quasi un decennio, la liquidità è ridotta e l’attività ingessata perché tutti preferiscono non prendere posizione, sottolineano i trader.

In un panorama di generalizzata incertezza il listino milanese resta un passo indietro rispetto alle altre borse europee, penalizzato dalla diffusa debolezza dei bancari.

L’indice FTSEMib chiude in calo dello 0,96% e l’Allshare dello 0,72%. Volumi nel finale per circa 2,3 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst300 perde lo 0,3% circa e a Wall Street gli indici si muovono in calo di circa mezzo punto percentuale.

Accelera verso il finale BUZZI, chiudendo in rialzo dell’1,1% dopo l’annuncio di un’offerta vincolante per rilevare il ramo d’azienda relativo alle attività di cemento e calcestruzzi di Sacci.

Proseguono anche oggi le vendite su TELECOM ITALIA che cede il 3,4% dopo il calo di oltre il 3% registrato venerdì scorso a seguito dello stop alla fusione tra Teliasonera e Telenor e su timori riguardanti l’integrazione già annunciata tra Wind e 3 Italia. Oggi Nomura ha tagliato la raccomandazione a “reduce” da “neutral”, mentre il settore telecomunicazioni europeo è passato a “neutral” a causa della decisione del regolatore Ue.

Venduti in generale i bancari, con l’eccezione di UNICREDIT che termina piatta, mentre MPS guida i ribassi con un -2,7%. Il comparto italiano cede l’1,2%, quello europeo intorno allo 0,9%.

Tengono SNAM e TERNA dopo che Exane Bnp Paribas ha alzato per entrambe il prezzo obiettivo.

Nelle ultime posizioni del paniere principale cali oltre i tre punti percentuali anche per MONCLER e YOOX.

Tra i minori flessione a due cifre per DIGITAL BROS (-11,5%). Sul fronte opposto ZUCCHI balza del 9,5%, in attesa domani della scadenza per presentare offerte di acquisto per la partecipata Mascioni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below