August 21, 2015 / 8:54 AM / 3 years ago

Greggio, Brent verso ottava settimana consecutiva in calo, record da 1986

Una raffineria vicino a Marsiglia. REUTERS/Philippe Laurenson

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni dei prodotti petroliferi si avviano a chiudere l’ottava settimana consecutiva in calo, la striscia negativa più lunga dal 1986.

La caduta della produzione manifatturiera cinese ha rafforzato i timori sul rallentamento dell’economia del maggiore consumatore mondiale di energia.

L’attivià industriale in Cina ad agosto è scesa al ritmo più elevato da circa sei anni e mezzo.

Le indicazioni sulla frenata, sempre più brusca, dell’economia di Pechino hanno affossato le borse asiatiche e appesantito anche l’avvio dei listini europei.

I segnali su output e scorte danno ulteriore corpo alle paure su un eccesso di produzione in una fase di rallentamento dell’economia globale.

Attorno alle 10,45, il futures sulle consegne di Brent a settembre si attesta a 46,27 dollari il barile (-0,35 dollari), dopo aver oscillato fra 46 e 46,51 dollari. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa scende di 0,27 dollari, a 41,05 dollari il barile, dopo aver oscillato tra 40,65 e 41,32 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below