August 12, 2015 / 8:15 AM / 3 years ago

Euro sale, dollaro si rafforza contro yen dopo mossa Cina

LONDRA (Reuters) - La Cina ha indebolito la guidance dello yuan e questo ha spinto al ribasso anche lo yen che ha toccato i minimi dei due mesi contro il dollaro a 125,28 yen. Il mercato si interroga però sulla plausibilità di una stretta monetaria da parte della Fed dopo la mossa dell’istituto centrale cinese.

L'ombra del logo euro su un biglietto da un dollaro. REUTERS/Sergio Perez

“Anche se la mossa della Pboc mette in luce i rischi per le prospettive Usa, noi manteniamo la nostra idea di un rialzo dei tassi a settembre, ma crediamo che le probabilità siano in qualche modo diminuite, dato che la mossa potrebbe sollevare i timori del Fomc sulla crescita globale e le pressioni di inflazione”, dicono gli strategist di Barclays.

Prima dell’apertura del mercato oggi la banca centrale cinese ha fissato il ‘midpoint rate’ del cambio a 6,3306 per dollaro prima dell’apertura dei mercati, al di sotto del precedente fixing a 6,2298 e 75 punti base al di sotto della chiusura precedente a 6,3231. Il Fondo monetario internazionale ha accolto con favore il nuovo meccanismo di riferimento per la determinazione della valutazione dello yuan, dicendo che dovrebbe permettere un maggior ruolo del mercato nel determinare il tasso di cambio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below