7 agosto 2015 / 10:42 / tra 2 anni

Greggio si avvia a chiudere in calo sesta settimana consecutiva

LONDRA (Reuters) - Il greggio tenta un assestamento dopo che ieri ha segnato nuovi minimi e si avvia a chiudere la settimana con un ribasso del 4%, sui timori per la sovrapproduzione a livello globale.

Si tratta della sesta settimana consecutiva di ribassi sia per il Brent che per il greggio leggero Usa, il periodo negativo più lungo da inizio anno.

Gli occhi degli investitori sono inoltre puntati sul dato sull‘occupazione negli Stati Uniti.

“Il mercato è in modalità aspetta e guarda, in vista dei dati Usa sul mercato del lavoro”, spiega Kash Kamal, analista di Sucden. “Gli investitori cercano qualche sorpresa positiva”.

Intorno alle 12,30 il Brent cede 12 centesimi a 49,40 dollari, mentre il greggio Usa sale di 9 centesimi a 44,75 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below