5 agosto 2015 / 11:30 / tra 2 anni

Greggio, Brent rimbalza dopo discesa scorte Usa

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio rimbalzano per il secondo giorno consecutivo, dopo essere scesi sotto i 50 dollari al barile.

A sostenere i prezzi contribuiscono anche i dati diffusi ieri dall‘American Petroleum Institute, che hanno mostrato una discesa delle scorte Usa più accentuata delle attese. Oggi saranno pubblicati i dati Eia.

Tuttavia il rafforzamento del dollaro, dopo che un membro del comitato della Fed ha dato parere positivo a un innalzamento dei tassi a settembre, frena i guadagni.

Nell‘ultimo periodo i segnali di una crescente sovrapproduzione, il rallentamento dell‘economia cinese e le prospettive dell‘arrivo del petrolio iraniano sul mercato hanno portato a una forte discesa dei prezzi del greggio.

“Quando c‘è un ipervenduto sui prezzi, un rimbalzo diventa probabile”, spiega lo stategist di Commerzbank Eugen Weinberg.

Intorno alle 12,20 il Brent sale di 35 centesimi a 50,34 dollari, mentre il greggio Usa avanza di 25 centesimi a 45,99 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below