27 luglio 2015 / 07:19 / 2 anni fa

Btp misti, pesa crollo borsa Cina, poca liquidità contiene movimenti

MILANO (Reuters) - Partito nel segno di una certa debolezza, il secondario italiano si muove a metà seduta nell‘ambito un contenuta certa variabilità attorno ai livelli di parità. Il mercato, a dire dei trader, ha risentito in avvio del crollo delle borse asiatiche, su un mercato tuttavia molto poco liquido in cui basta qualche acquisto per frenare la discesa.

Operatori a lavoro. REUTERS/Lucas Jackson

“I Btp riguadagnano la parità, ma erano scesi e più sulla Cina che sulla Grecia” dice il trader di un istituto italiano. “Ma il mercato è talmente poco liquido che, anche in caso di impronta negativa, quando qualcuno vende, qualcun altro interviene comprando e questo compensa i movimenti”.

La piazza di Shanghai ha ceduto oltre il 7%, mentre in Cina continua a prevalere l‘incertezza sull‘andamento della redditivà delle aziende e le preoccupazioni per un aumento dei tassi Usa.

La debolezza dell‘azionario asiatico e delle materie prime fornisce invece un certo sostegno al Bund, mentre l‘evento chiave della settimana resta la riunione del Fomc in agenda per mercoledì prossimo da cui si cercherà di trarre spunti su una tempistica di rialzo dei tassi d‘interesse Usa.

Scarso è stato invece l‘impatto sul Bund dalla pubblicazione dell‘Ifo, risultato migliore delle attese. L‘indice sulla fiducia delle imprese tedesche in luglio si è attestato in rialzo a 108,0 contro attese di un calo a 107,2. L‘indice di giugno è stato rivisto a 107,5 da 107,4.

Originariamente fissato per venerdì scorso, l‘avvio dei negoziati per il terzo bailout ad Atene è stato invece rimandato. I colloqui dovrebbero sbloccare il terzo programma di bailout, del valore di 86 miliardi di euro. La Borsa di Atene resterà intanto chiusa anche oggi, ma potrebbe riaprire domani, dopo una chiusura di un mese. Le banche greche hanno invece riaperto lunedì scorso.

Atteso oggi a mercati chiusi l‘annuncio dei quantitativi e delle tipologie che il Tesoro offrirà all‘asta a medio-lungo di giovedì 30 luglio. Venerdì è stato comunicato che il ministero dell‘Economia offrirà alla prossima asta del 29 luglio 6,5 miliardi di euro in Bot a 6 mesi, contro i 7,7 miliardi in scadenza. Domani nella prima giornata delle aste di fine mese si terrà il solo collocamento degli indicizzati, con un‘offerta fino a 750 milioni di Btpei settembre 2026, data la cancellazione dell‘asta di Ctz.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below