9 luglio 2015 / 06:53 / tra 2 anni

Borsa Asia-Pacifico, indici in positivo su rimbalzo azionario cinese

9 luglio (Reuters) - L‘azionario asiatico prende fiato nella seduta odierna, dopo essere sceso ai minimi da un anno e mezzo ieri, grazie al rimbalzo del mercato cinese. Le autorità di Pechino hanno infatti interdetto agli azionisti con quote superiori al 5% la vendita di azioni nelle società quotate per i prossimi sei mesi, nel tentativo di arginare l‘emorragia del mercato che ha perso il 30% da metà giugno.

Alle 8,35 ora italiana l‘indice regionale dell‘Asia-Pacifico MSCI, che non comprende Tokyo, guadagna l‘1,88%. L‘indice giapponese Nikkei ha chiuso la seduta in calo del 3,14%.

SHANGHAI guadagna intorno al 6%. Secondo Du Changchun, analista del Northeast Securities a Shanghai, “Il mercato mostra alcuni segnali positivi oggi ma si è lontani dal poter parlare di una vittoria considerando che oltre la metà delle società quotate hanno sospeso le contrattazioni”.

Entusiasmo anche a HONG KONG, che guadagna oltre il 4,4%. Prada in controtendenza scende dello 0,66%.

SIDNEY chiude sostanzialmente piatta a +0,03% mentre permangono i timori per la Cina ma il mercato è stato incoraggiato da dati sulla disoccupazione migliori delle attese.

TAIWAN ha chiuso a -0,69%. Chiusure negative anche per SINGAPORE e MUMBAI.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below