8 luglio 2015 / 10:46 / tra 2 anni

Greggio rimbalza su scia dati API e protrarsi colloqui su Iran

LONDRA (Reuters) - Il Brent rimbalza dai minimi degli ultimi tre mesi, dopo che i dati API hanno mostrato una discesa delle scorte statunitensi maggiore del previsto e i colloqui sul nucleare iraniano non sono riusciti a produrre un accordo.

In precedenza il greggio aveva mostrato un deciso calo sulla scia della nuova discesa del mercato azionario cinese e del protrarsi della crisi del debito greco, che alimenta le possibilità di un rallentamento della ripresa economica e della domanda di petrolio.

I colloqui sul nucleare iraniano si trascineranno infatti oltre la scadenza che si erano dati l‘Iran e gli altri sei paesi coinvolti. Entrambe le parti parlano di importanti differenze che rendono più difficile il raggiungimento di un accordo per togliere le sanzioni imposte all‘Iran, fatto che porterebbe il greggio iraniano a riversarsi sul mercato.

Attorno alle 12,35 il futures Brent guadagna 0,47 dollari a 57,32 dollari al barile. Il derivato Usa sale di 34 centesimi a 52,68 dollari al barile. Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below