8 luglio 2015 / 09:49 / 2 anni fa

Vivendi, AD: 'mai dire mai' su crescita in Telecom, non lavora su Mediaset

ROMA (Reuters) - Vivendi è concentrata nel suo investimento in Telecom Italia, che non esclude possa aumentare un giorno, e non sta lavorando su Mediaset.

Vincent Bollore, presidente e maggiore azionista di Vivendi (a sinistra) con l'ad Arnaud de Puyfontaine. REUTERS/Charles Platiau

Lo ha detto l‘AD Arnaud de Puyfontaine, oggi per la prima volta in Italia nella qualità di principale azionista di Telecom. Il manager si è presentato per un tour istituzionale cercando di stemperare polemiche e chiarire indiscrezioni pubblicate da organi di stampa circa il futuro del gruppo.

Vivendi è entrata come un “socio industriale di lungo periodo intenzionato a far crescere l‘infrastruttura, necessaria a veicolare i propri contenuti” e non ha chiesto ufficialmente alcun posto nel Cda della compagnia telefonica.

“Non abbiamo fatto nessuna richiesta formale, lavoriamo bene con questo board”, ha risposto, uscendo da un incontro con il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, a una domanda se il gruppo francese abbia chiesto due posti in consiglio.

Due fonti hanno detto a Reuters che tra gli azionisti è stata trovata un‘intesa sulla governance post ingresso del gruppo francese: non ci sarà la nomina di un secondo amministratore, cosa che comporterebbe la modifica dello statuto e un‘assemblea, e il gruppo francese sarà rappresentato da Tarak Ben Ammar, oggi in consiglio per conto di Mediobanca. L‘imprenditore tunisino e buon conoscitore e con buone conoscenze nell‘Italia che conta, a cominciare da Silvio Berlusconi.

Quanto alle indiscrezioni su un possibile incremento della partecipazione, il manager ha detto: “Siamo contenti; salendo dall‘8% al 15% abbiamo voluto dare un segnale del nostro impegno. Ma noi abbiamo un proverbio che dice: non dire mai alla fontana non berrò la tua acqua”.

Interpellato infine sulle ipotesi di alleanza con Mediaset, alla luce anche dei fitti rapporti con Vincent Bolloré dichiarati dall‘AD del Biscione Piersilvio Berlusconi, de Puyfontaine ha messo in chiaro: “Bolloré conosce bene l‘Italia e le persone di Mediaset, io ho lavorato in Mondadori, ma non ci sono speculazioni da fare. Ho sentito quello che ha detto Piersilvio (Berlusconi) su Mediaset, ma oggi il nostro piano è lavorare con Telecom”.

L‘Ad di Vivendi ha quindi confermato anche un appuntamento con il ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan e ha detto di aver chiesto un incontro al premier Matteo Renzi, ma che questo avverrà più avanti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below