30 giugno 2015 / 15:50 / tra 2 anni

Btp chiude in rialzo ultima seduta prima di scadenza Atene per rata Fmi

MILANO (Reuters) - Dopo l‘avvio negativo segnato dalla situazione greca, il secondario italiano ha ritrovato un certo ottimismo su un‘apertura di Atene all‘Eurogruppo, portandosi quindi in rialzo, un rialzo che ha resistito all‘avvicendarsi delle dichiarazioni degli esponenti politici, soprattutto a quelle provenienti dalla Germania. La Grecia ha chiesto ai propri creditori un‘estensione dell‘attuale programma di bailout “per un breve periodo di tempo” al fine di evitare un default tecnico finché un nuovo pacchetto di sostegno finanziario non sia in essere.

Un trader di Unicredit al lavoro a Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto però di non aspettarsi alcun nuovo sviluppo oggi sulla Grecia, ridimensionando così le speranze di un accordo ‘last-minute’ prima della scadenza del bailout a mezzanotte, e che la Germania non potrà discutere nessuna nuova proposta di Atene prima del referendum che si terrà domenica in Grecia.

“Le notizie sono confuse e la Germania appare piuttosto negativa, ma il mercato sembra aver recepito soprattutto la novità: il contatto fra Grecia e creditori non si è interrotto, le parti continuano a parlarsi. Si aspetta adesso la convocata conference call dell‘Eurogruppo” dice un trader.

A metà seduta è arrivata la notizia di un possibile ripensamento di Atene e dei contatti fra le parti. Lo spread, che a ridosso dell‘apertura aveva toccato i 170 punti base, si è ridotto fino a toccare verso le 15,30 i 150 punti base.

Si terrà oggi alle 19 una riunione telefonica dei ministri finanziari della zona euro sulla Grecia durante la quale verrà discussa la nuova proposta di assistenza finanziaria inviata oggi dalla Grecia, a poche ore dalla scadenza debitoria da 1,6 miliardi di euro dovuta da Atene al Fmi, che potrebbe sancire ufficialmente il default del paese.

ASTE SVOLTE IN CLIMA ANCORA PESANTE, MA DISCRETE

Del clima positivo non hanno beneficiato le aste dato che il capovolgimento è arrivato dopo l‘avvio dei collocamenti. Le aste, Btp a 5 e 10 anni e un Ccteu, sono tuttavia andate discretamente, a dire degli operatori e degli strategist, malgrado il contesto di tensione relativo alla Grecia.

“Viste le premesse e il contesto di mercato l‘asta è andata bene. La domanda è stata buona, in particolare sul Btp 5 anni” dice Chiara Manenti, strategist di Intesa Sanpaolo.

“L‘asta non è all‘altezza delle precedenti, ma non vuol dire che sia andata male. Il bid-to-cover generale è stato 1,38 da 1,49 della precedente, ma dato il clima generale non sorprende. Il 5 anni, che era meno sotto pressione, è andato un po’ meglio degli altri due, su cui pesava un‘offerta maggiore” osserva Chiara Cremonesi, di Unicredit.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below