June 30, 2015 / 10:54 AM / 3 years ago

Greggio rimbalza da minimi da tre settimane, occhi su sorte Grecia

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono rimbalzati dai minimi da tre settimane in una seduta nervosa, con gli investitori appesi alle sorti della Grecia e riluttanti a prendere posizione su asset rischiosi.

Intorno alle 12,15 il Brent scadenza agosto LCOc1 è in rialzo di 80 centesimi a 62,81 dollari al barile dopo il minimo dal 5 giugno a 61,35 dollari registrato ieri. Nel mese di giugno risulta in calo di oltre il 5%.

Il greggio Usa CLc1 sale di 43 centesimi a 58,76 dollari dopo aver chiuso in calo di 1,30 dollari, con un ribasso di circa il 3,5% questo mese.

“I mercati temono che un default della Grecia possa colpire l’economia europea e la domanda di carburante”, commenta Tamas Varga, analista di PVM Oil Associates che sottolinea l’effetto recessivo delle misure di controllo sui capitali (adottate temporaneamente in Grecia): “Quanto si può spendere in benzina se non si può ritirare più di 60 euro al giorno?”.

Gli investitori restano anche attenti alle trattative a Vienna sul programma nucleare dell’Iran.

Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129557, Reuters Messaging: claudia.cristoferi.thomsonreuters.com@reuters.netSul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below