14 ottobre 2014 / 17:03 / 3 anni fa

Calo inflazione Usa sostenuto ritardarebbe aumento dei tassi

WASHINGTON (Reuters) - La Federal Reserve potrebbe considerare di ritardare l‘aumento dei tassi qualora l‘inflazione iniziasse a scendere in maniera sostanziale rispetto all‘obiettivo della Fed fissato al 2%, secondo quanto ha detto il presidente della Fed San Francisco, John Williams in una intervista a Reuters insider TV.

“Se vedessimo una riduzione prolungata nel trend tracciato dell‘inflazione, e la crescita dei salari è parte di questo, allora chiaramente dovremmo discutere di fare più politica monetaria accomondante”, ha detto Williams.

“Ciò vuol dire un aumento ritardato dei funds rate (Fed)...e potenzialmente un cammino più graduale per i funds rate sarebbe la mia prima reazione”, ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below