September 22, 2014 / 8:48 AM / 4 years ago

Dollaro consolida in Europa dopo massimi venerdì

LONDRA (Reuters) - Il dollaro cede un po’ di terreno alle principali divise dopo una corsa che ha portato l’indice della valuta Usa a segnare dieci settimane consecutive di rialzo nei confronti delle principali divise.

I mercati delle valute e le piazze azionarie prendono respiro dopo una delle settimane più volatili da oltre un anno e gli investitori si preparano per nuove sedute dense di eventi.

In cima all’agenda oggi la testimonianza del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi al parlamento europeo.

Domani in arrivo le indicazioni flash sulle indagini del manifatturiero per i maggiori paesi della zona euro. Se gli indici Pmi mostreranno nuova dedolezza economica, si acuiranno le pressioni perchè Francoforte renda ancora più accomodante la politica monetaria, mentre la Federal Reserve sta puntando nella direzione opposta.

L’euro passa di mano attorno a 1,2850 dollari EUR= dopo aver toccato un minimo di 14 mesi a 1,2826.

L’indice del dollaro, che mostra la forza della divisa Usa nei confronti delle principali divise estere, è in calo di 0,07% a 84,67, appena sotto un massimo di due anni a 84,797 segnato venerdì.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below