July 9, 2020 / 8:47 AM / a month ago

Atlantia crolla dopo sentenza Consulta, governo verso decisione su concessione

Logo Atlantia davanti alla sede del gruppo a Roma, Italia, 31 agosto 2018 REUTERS/Alessandro Bianchi

MILANO (Reuters) - Atlantia cede oltre il 7% a Piazza Affari dopo che ieri la Corte Costituzionale ha stabilito che il decreto legge con cui il governo ha escluso la controllata Autostrade per l’Italia dalla ricostruzione del ponte Morandi è legittimo.

Secondo Equita la decisione della Consulta è inaspettata e indebolisce la posizione del gruppo nelle trattative con il governo.

Ieri il premier Giuseppe Conte ha detto di aspettarsi di poter chiudere la controversia sulla possibile revoca della concessione autostradale ad Autostrade per l’Italia al più tardi entro la fine di questa settimana.

Oggi si riunisce il Cda di Atlantia per discutere della pronuncia della Corte costituzionale, mentre una delegazione del gruppo è attesa al Mit per discutere delle proposte avanzate dalla società per risolvere in modo consensuale un accordo sulla concessione, secondo diversi quotidiani.

Diversi esponenti dei 5 Stelle, anche del governo, si sono espressi duramente sulla vicenda.

Il viceministro delle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri, del M5s, in una intervista a La Repubblica ha detto che il premier deve convocare presto un consiglio dei ministri dove decidere sulla revoca della concessione autostradale e, senza un accordo, c’è rischio di una crisi.

Intorno alle 10,10 italiane, il titolo cede il 7,13% a 13,28 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below