July 8, 2020 / 10:21 AM / a month ago

Forex, dollaro solido su timori Covid in Usa

Banconote di dollaro statunitense. 12 febbraio 2018. REUTERS/Jose Luis Gonzalez

LONDRA (Reuters) - Dollaro solido sostenuto, come i beni rifugio in generale, dai numeri crescenti di contagi da coronavirus in alcuni Paesi del mondo e dalla reintroduzione delle relative misure di ‘lockdown’.

Negli Usa, Paese più colpito al mondo dal virus, il numero dei contagi ha superato quota 3 milioni facendo temere per la capacità ricettiva degli ospedali.

Lo yuan scambia in lieve calo sul dollaro, dopo il rally degli ultimi due giorni, dopo che la banca centrale cinese ha fissato il midpoint giornaliero a un livello al di sotto delle attese.

Ad alimentare il sentimento di avversione al rischio anche le preoccupazioni espresse da alcuni esponenti Fed per le ripercussioni del Covid sull’economia mentre alcune misure di sostegno stanno per terminare. Un esponente dell’istituto centrale ha sollecitato uno stimolo più ampio.

“Il morale cambia di giorno in giorno ma il dollaro per ora sembra ben supportato mentre aumenta a causa del virus la cautela degli investitori”, spiega Yukio Ishizuki, strategist di Daiwa Securities.

“Le dichiarazioni della Fed sull’economia sembrano fosche. Ci sono ragioni per essere preoccupati perché è ancora complicato capire quando il virus sarà posto sotto controllo”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below