June 18, 2020 / 12:15 PM / 2 months ago

Borsa Milano poco mossa, fermento su settore calcio, bene Stm, Astaldi

MILANO, 18 giugno (Reuters) - - Piazza Affari mantiene le posizioni, muovendosi leggermente meglio rispetto agli altri mercati europei piu’ penalizzati dai timori legati all’insorgere di nuovi casi di coronavirus in alcuni stati Usa e in Cina, che potrebbero mettere in discussione la ripresa delle economia a livello globale post pandemia. Le autorità cinesi oggi hanno dichiarato che la situazione di nuovi casi nella capitale è sotto controllo.

L'ingresso della sede della Borsa di Milano a Milano, italia, 10 dicembre 2012 REUTERS/Stefano Rellandini

Lo spread di rendimento fra i titoli di Stati decennali italiani e tedeschi è stabile intorno ai 180 punti base, mentre sul fronte delle materie prime il greggio si mantiene poco sopra i 40 dollari al barile.

“Il mercato è improntato alla positività con volumi non eccessivi”, osserva un trader.

Poco mossi i bancari, settore al centro di una intensa volatilità in questa fase di mercato. Piatti Banco BPM, così come le big Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Ben raccolta, invece, Bper Banca(+2,1%), mentre sale dell’1,2% MPS. Un quotidiano scrive che il progetto di scissione di Banca Mps in una bad bank e in una good bank potrebbe arrivare ad uno snodo importante entro la fine del mese. Secondo Banca Imi, “lo spinoff porterà a un significativo de-risk del bilancio di Mps, facilitando l’integrazione di Mps in un altro gruppo bancario”.

Bene anche Popolare di Sondrio (+2,9%) dopo che ha concluso la cessione di un portafoglio di sofferenze da 1 miliardo di euro. Equita rileva che “la notizia è positiva per il titolo in quanto conferma la volontà di accelerare il derisking al fine di allineare l`asset quality con la media di settore”.

Fermento sul settore del calcio, con la JUVENTUS venduta (-4%), peggiore titolo del listino azionario dopo la sconfitta ieri sera ai rigori nella finale di Coppa Italia contro il Napoli, mentre gli investitori premiano le altre due squadre, come AS Roma(+2,66%) e, soprattutto, la Lazio che balza del 3,5% sulle attese che la squadra romana possa superare i bianconeri nella corsa allo scudetto che riprende sabato prossimo.

Volatile Atlantia dopo saliscendi continui in attesa di capire come evolverà il contenzioso con il governo sulle concessioni autostradali, che dovrebbe trovare una conclusione entro fine giugno. Secondo quanto riferito da una fonte vicina alla situazione, Atlantia ha inviato alla Commissione Ue una lettera chiedendole di intervenire nella disputa con il governo. I dati del traffico vedono, invece, un calo del 26% la scorsa settimana, in miglioramento rispetto alla prima settimana di riapertura dei movimenti fra le regioni (-30%) e rispetto al -45% delle due settimane precedenti. Sempre debole Autogrill (-1,2%), più penalizzata dal lento ritorno alla nornalità post lockdown soprattutto per la parte clienti negli aeroporti.

Nell’high tech denaro su Stm, con un balzo del 2,5%.

Cedente Fca (-0,3%), in linea con l’indice settoriale europeo. Ieri la Commissione europea ha aperto un’indagine approfondita sulla proposta di fusione tra Fiat Chrysler e Peugeot-Psa. Il broker Fidentiis non si dice sorpreso da questa indagine: “Il rischio è un possibile ritardo nella tempistica della fusione a seguito di possibili richieste per dare il via libera all’operazione”.

Tra i titoli minori riflettori su Astaldi che balza del 14% (al momento sospesa) dopo i risultati del 2019 che il broker Equota valuta sotto le attese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below