June 16, 2020 / 10:01 AM / 2 months ago

Buzzi Unicem, Webuild, Cnh balzano su indiscrezioni piano infrastrutture Usa

Il logo CNH Industrial presso uno stabilimento a Torino. REUTERS/ Massimo Pinca

Strappano i titoli Buzzi Unicem ordinarie e risparmio sulle indiscrezioni che l’amministrazione Trump sarebbe vicina a proporre un piano infrastrutturale da 1.000 miliardi di dollari incentrato su opere infrastrutturali come strade e ponti, e la società di costruzioni italiana è quella che potrebbe beneficiarne maggiormente, secondo un broker.

Intorno alle 11,30 Buzzi ordinarie balzano dell’8,53% a 19,48 euro e le risparmio dell’8% a 10.96 euro. Bene anche CNH in salita del 4,8% a 6,3 euro e Webuild in crescita del 6% circa a 1,42 euro.

Secondo il broker, per Buzzi Unicem gli Usa rappresentano attualmente il 40% dei ricavi e il 60% circa dell’Ebitda di gruppo. Altri titoli sensibili includono Webuild, “già impegnata su diversi progetti di miglioramento e realizzazione di reti autostradali e, in misura più marginale, Cnh per il quale il business construction pesa per il 10% circa dei ricavi”.

Anche Mediobanca Securities ritiene che “nel caso in cui il pacchetto fosse approvato quest’anno, società come Buzzi, Webuild, Prysmian e Interpump sarebbero i principali beneficiari”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giancarlo Navach, in redazione a Roma Francesca Piscioneri

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below