June 10, 2020 / 9:01 AM / 2 months ago

Borsa Milano rimbalza in attesa Fomc, bene Atlantia, banche, giu' Autogrill, Safilo

L'ingresso del palazzo della Borsa di Milano. Italian, 10 dicembre 2012 REUTERS/Stefano Rellandini

MILANO, 10 giugno (Reuters) - - Avvio in deciso rialzo a Piazza Affari, che cancella il ribasso di ieri quando a prevalere sono stati i realizzi.

Oggi riflettori puntati sulle decisioni che prenderà la Fed stasera al termine della consueta due-giorni del Fomc. Gli analisti non attendono variazioni sensibili di politica monetaria da parte della banca centrale Usa, ma cercheranno di avere imput piu’ precisi da Powell e i suoi riguardo ai possibili tempi della recessione in atto e soprattutto della ripresa.

Lo spread di rendimento fra titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si muove intorno ai 178 punti base mentre, sul fronte delle materie prime, il Brent è in calo a 40 dollari al barile.

In recupero le banche dopo le forti vendite si ieri a causa della raccomandazione del Comitato europeo per il rischio sistemico (Cers) sullo stop alla distribuzione di dividendi fino alla fine di quest’anno. In particolare, Intesa Sanpaolo e Ubi Banca salgono rispettivamente dell’1,3% e dell’1,5%. Oggi un quotidiano scrive che Intesa potrebbe trasferire ulteriori 100 filiali a Bper (+1,1%) sostanzialmente allo stesso prezzo, rispetto alle 400-500 previste, per facilitare il via libera dell’Antitrust alla propria offerta su Ubi. Secondo il broker Fidentiis, “il principale rischio che vediamo è che tutte le discussioni sulle questioni antitrust possano semplicemente ritardare l’esecuzione dell’offerta”

Rimbalzo anche per Unicredit e Mediobanca, in rialzo rispettivamente dello 0,78% e dell’1,5%. Bene anche anche il risparmio gestito con Banca Mediolanum in crescita del 3,3%, Azimut del 2,4%.

Fca guadagna l’1,4% dopo il pesante “selloff” di ieri sui timori emersi ieri sul fronte Antitrust Ue in merito alla fusione con Psa per il settore dei furgoni.

Forti vendite anche oggi su Autogrill, arrivata a perdere fino all’8%, poi sospesa al ribasso, mentre rimbalza Leonardo (+2,4%) dopo l’accordo annunciato ieri con la Marina danese. “Notizie positive anche se con un impatto complessivamente limitato per il gruppo”, osserva un broker.

Raccolta Atlantia (+3%). La novità odierna è che Poste Italiane(+1%), attraverso la controllata assicurativa Poste Vita, potrebbe investire almeno 300-400 milioni di euro nel fondo F2i che dovrebbe rilevare il controllo di Autostrade da Atlantia, secondo quanto scrive Il Sole 24 Ore. “La notizia di un possibile nuovo investitore per Aspi è una chiara indicazione che i negoziati con il governo sulla revoca e sulle tariffe sono vicini a una conclusione e solo dopo un accordo sarà possibile coinvolgere nuovi investitori in Autostrade”, scrive Fidentiis nel daily.

Fra i minori in profondo rosso Safilo (-4,5%) dopo il downgrade di Moody’s.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below