June 8, 2020 / 9:58 AM / 2 months ago

Greggio, prezzi in rialzo su taglio Opec+, importazioni record in Cina

Una pompa petrolifera nel bacino del Permiano nella Contea di Loving, Texas, USA, il 22 novembre 2019. REUTERS / Angus Mordant

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio aumentano dopo che i principali produttori hanno raggiunto un accordo per estendere gli straordinari tagli alla produzione fino alla fine di luglio, mentre le importazioni di greggio in Cina toccano i massimi storici a maggio.

Intorno alle 11,05 italiane, i futures sul Brent scambiano in rialzo di 44 centesimi, o dell’1,04%, a 42,74 dollari il barile, mentre i futures sul greggio Usa guadagnano 29 centesimi, o lo 0,7%, a 39,83 dollari il barile.

Durante le prime fasi della sessione, entrambi gli indici hanno toccato i loro massimi dal 6 marzo, rispettivamente a 43,41 e 40,44 dollari.

I prezzi del Brent sono quasi raddoppiati da quando l’Opec+ ha concordato ad aprile di ridurre l’offerta di 9,7 milioni di barili al giorno tra maggio e giugno, per sostenere i prezzi dopo il crollo causato dalla crisi del coronavirus.

Sabato scorso, l’Opec+ ha deciso di estendere l’accordo per ritirare dal mercato circa il 10% dell’offerta mondiale, per il terzo mese di fila, fino a fine luglio. In seguito all’estensione, l’Arabia Saudita ha incrementato i suoi prezzi del greggio per il mese di luglio.

Le basse quotazioni hanno spinto gli acquirenti cinesi a investire nelle importazioni. Gli acquisti da parte del maggiore importatore di greggio al mondo sono aumentati a maggio ai massimi storici, a 11,3 milioni di barili al giorno.

Tuttavia, JBC Energy ha segnalato che i prezzi più alti potrebbero scoraggiare gli acquisti e danneggiare la fragile ripresa della domanda.

“Non possiamo ignorare l’impressione che, in termini di prezzi, il mercato sta facendo il passo più lungo della gamba e avrà bisogno di un buon flusso di sorprese rialziste, per continuare a mantenere i prezzi attuali”, scrive JBC in una nota.

Nonostante la ripresa delle quotazioni di petrolio, queste sono ancora inferiori ai costi per buona parte dei produttori statunitensi di olio di scisto, causando quindi interruzioni di produzione, licenziamenti e misure di taglio dei costi nel maggiore produttore a livello mondiale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below