June 3, 2020 / 6:44 AM / 2 months ago

Cina, settore servizi in ripresa, male occupati - Pmi Caixin

Alcuni passanti vicino al distretto finanziario di Pechino, 2 giugno 2020. REUTERS/Tingshu Wang

PECHINO (Reuters) - Il settore dei servizi in Cina è tornato a crescere il mese scorso per la prima volta da gennaio, con l’economia che inizia a riprendersi dalle severe misure di contenimento dettate dal coronavirus, sebbene l’occupazione e la domanda estera siano ancora deboli.

E’ quanto emerge da un sondaggio privato diffuso oggi.

L’indice Pmi elaborato da Caixin/Markit è salito a 55,0 in aprile da 44,4 di aprile, raggiungendo il livello più alto dalla fine del 2010. La soglia dei 50 separa la crescita dalla contrazione su base mensile.

Il ritorno all’espansione per il settore dei servizi in Cina, un importante bacino di posti di lavoro che rappresenta circa il 60% dell’economia, è stato trainato da un marcato aumento di nuove attività nel Paese, sebbene gli ordini dell’ export siano diminuiti per il quarto mese consecutivo.

Anche gli indicatori dell’occupazione hanno continuato a contrarsi, sebbene a un ritmo più contenuto.

“L’occupazione nel settore dei servizi è rimasta preoccupante”, osserva Wang Zhe, senior economist di Caixin Insight Group.

Evitare la disoccupazione di massa è una priorità del governo, che si è posto l’obiettivo di creare oltre 9 milioni di posti di lavoro nelle città quest’anno.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below