May 29, 2020 / 7:17 AM / 3 months ago

Germania, calo vendite al dettaglio aprile di molto inferiore alle stime

BERLINO (Reuters) - Le vendite al dettaglio in Germania ad aprile sono diminuite ai ritmi più veloci dal 2007, secondo i dati pubblicati oggi, ma il calo è stato di molto inferiore a quanto originariamente previsto, un segnale di resilienza da parte della maggiore economia europea durante la crisi del coronavirus.

Le vendite al dettaglio subiscono una contrazione del 5,3% in termini reali su base mensile, dopo il calo del 4,0% a marzo, rivisto in rialzo, secondo i dati dell’ufficio federale di statistica. La rilevazione è decisamente migliore rispetto alle stime degli analisti interpellati da Reuters, che avevano previsto un calo del 12%.

Su base annuale, le vendite al dettaglio sono calate del 6,5% in termini reali, rispetto alla flessione dell’1,2% a marzo, rivisto a sua volta in rialzo. Le stime prevedevano un ribasso del 14,3%.

Le vendite al dettaglio sono un indicatore volatile, spesso soggetto a revisioni.

I dati suggeriscono ancora una volta che la maggiore economia europea sta incassando bene gli effetti della pandemia, rispetto agli altri Stati del continente, e il consumo potrebbe riprendersi nei prossimi mesi, con il graduale ritorno alla normalità per la vita sociale ed economica.

Altri dati pubblicati dall’ufficio federale di statistica mostrano un aumento medio del 3,2% per le retribuzioni contrattuali nel primo trimestre del 2020, rispetto allo stesso periodo nel 2019.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below