May 26, 2020 / 8:47 AM / 3 months ago

Italia, Confcommercio vede crollo 24% di Pil in aprile, -16% a maggio

Logo di Confcommercio fuori dalla sede di Roma, Italia. 13 febbraio 2018. REUTERS/Alessandro Bianchi

MILANO (Reuters) - Confcommercio stima una caduta del Pil italiano ad aprile del 24% e a maggio del 16% dopo un calo tendenziale del 4,8% nel primo trimestre.

Nel rapporto annuale elaborato con il Censis su fiducia e consumi, l’ufficio studi di Confcommercio analizza gli effetti del Covid-19 e del conseguente lockdown su un’economia già fortemente debilitata.

Al primo posto nell’impatto sui redditi emerge la riduzione dell’attività lavorativa e dei redditi da lavoro (per il 42,3% dele famiglie), seguita dalla sospensione totale dell’attività (25,8%), mentre il 23,4% è in cassa integrazione.

Questo ha portato a una forte riduzione dei consumi: quasi la metà delle famiglie ha dovuto rinunciare definitivamente a periodi di vacanza già programmati e il 23% all’acquisto di beni durevoli, come mobili, elettrodomestici, auto.

Nell’immediato futuro, e sul tema delle vacanze estive, oltre la metà delle famiglie non ha fatto programmi e il 30% ha già deciso che resterà a casa non avendo disponibilità economica; solo il 9,4% ci andrà ma con un minor budget e durata.

In generale, è alta la percentuale che vede con pessimismo la seconda metà dell’anno, pari al 52,8% relativamente alla propria famiglia, ma la quota sale al 67,5% rispetto alla situazione del paese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below