May 22, 2020 / 9:40 AM / 2 months ago

Borsa Tokyo in calo, legge sicurezza Hong Kong alimenta timori tensioni Usa-Cina

Dei passanti che indossano una mascherina a seguito dello scoppio dell'epidemia di coronavirus riflessi in uno schermo che proietta i valori azionari fuori da un'agenzia di brokeraggio a Tokyo, Giappone, 17 marzo 2020. REUTERS/Issei Kato

SYDNEY (Reuters) - La borsa di Tokyo ha archiviato la seduta in ribasso, con la propensione al rischio raffreddata dai piani della Cina di imporre nuove norme in materia di sicurezza nazionale su Hong Kong, che hanno alimentato i timori sulle tensioni Usa-Cina.

Il Nikkei ha chiuso con una flessione dello 0,8% a 20.388,16, dopo aver cancellato i guadagni iniziali. Per la settimana, l’indice ha tuttavia guadagnato l’1,8%.

Il più ampio indice Topix ha ceduto lo 0,9% a 1.477,80, con tutti i 33 sottoindici settoriali tranne tre in territorio negativo.

Alla mossa di Pechino ha fatto seguito l’avvertimento del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il quale ha fatto sapere che il Paese reagirà “con forza”.

A pesare sul sentiment il forte calo dell’indice Hang Seng di Hong Kong.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below