May 22, 2020 / 7:50 AM / 3 months ago

Forex, dollaro sostenuto da nuove tensioni tra Usa e Cina, male yuan

Banconote in yuan cinese e in dollari, 10 febbraio 2020. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione

LONDRA (Reuters) - Biglietto verde solido nei confronti delle principali controparti sul mercato dei cambi, mentre sullo sfondo tornano a dominare le tensioni geopolitiche tra Washington e Pechino.

Decisamente sotto tono lo yuan cinese, colpito anche dalla decisione del governo di non porsi alcun obiettivo per il Pil 2020, su cui aleggia l’ombra lunga della crisi da pandemia.

Tornano nel frattempo a manifestare contro Pechino i cittadini di Hong Kong, con Donald Trump ha fatto della questione cinese uno dei cavalli di battaglia della propria campagna elettorale e non sembra intenzionato a placare i toni.

Il cambio dello yuan nei confronti del dollaro, che beneficia del clima di tensione in qualità di asset relativamente sicuro, scivola brevemente al minimo da un anno e mezzo.

Sulle posizioni lo yen, che incassa la prevista conferma dei tassi e le nuove misure di sostegno alle piccole e medie imprese annunciate da Banca del Giappone.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below