May 11, 2020 / 2:06 PM / 3 months ago

Coronavirus, governi devono aiutare in copertura assicurativa business - Eiopa

LONDRA (Reuters) - I governi nazionali devono fornire copertura assicurativa per future misure di lockdown, poiché il settore privato non è in grado di sostenere autonomamente una copertura tanto vasta.

Lo ha detto l’Eiopa, l’autorità dell’Unione europea del settore assicurativo.

Diversi paesi hanno adottato misure di lockdown contro la pandemia di coronavirus, costringendo le aziende a sospendere le attività e a mettere il proprio staff in aspettativa. Le imprese ora lottano per ottenere dalle compagnie assicurative indennizzi di interruzione d’esercizio, in vista di una profonda recessione.

Alcuni stati statunitensi potrebbero cambiare retroattivamente i loro contratti assicurativi per pagare queste richieste e l’autorità dei mercati britannica sta chiedendo ai tribunali di chiarire il linguaggio usato nelle polizze per le aziende.

Gabriel Bernardino, presidente dell’Eiopa, ha detto che cambiare retroattivamente le polizze sarebbe un errore.

Era quasi impossibile per gli assicuratori controllare rischi come le interruzioni d’esercizio slegate da danni come alluvioni o incendi, ha detto.

“Se vogliamo veramente costruire più resilienza nelle nostre società, contro situazioni come questa pandemia, c’è chiaramente la necessità di stabilire meccanismi per rispondere a questa eventualità”, ha detto Bernardino a Reuters.

“Ad essere onesto, penso sia possibile solo unendo elementi pubblici e privati. Non credo che il settore assicurativo sia in grado di gestire da solo la questione”, secondo Bernardino.

Le compagnie assicurative hanno subito danni su entrambi i fronti dei loro bilanci, poiché i prezzi dei loro asset sono calati, mentre le richieste di indennizzo sono aumentate.

“In generale, il settore ha gestito bene questa situazione senza precedenti”, ha detto Bernardino.

Come misura precauzionale, il consiglio dell’Eiopa ha richiesto “quasi unanimemente” alle compagnie assicurative nell’Unione europea di preservare il proprio capitale, sospendendo i dividendi finché l’outlook non sarà più chiaro.

La crisi è stata anche il primo test delle norme assicurative Ue note come Solvency II, sotto revisione quest’anno, alimentando le speranze degli assicuratori per un minimo ridimensionamento dei loro termini.

“Crediamo che il sistema funzioni abbastanza bene, in generale, e lo scenario che stiamo vedendo finora durante la crisi è una conferma di ciò”, secondo Bernardino.

“Non anticipiamo alcun cambiamento fondamentale ma ci saranno sempre lezioni che ci permetteranno di ottimizzare” ha detto.

Eiopa invierà alla Commissione europea i suoi suggerimenti per cambiamenti entro la fine dell’anno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below