April 30, 2020 / 9:22 AM / 4 months ago

Atlantia, comprata su primi segnali ripresa traffico autostrade, verso fase 2

Il logo del Gruppo Atlantia a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi

Atlantia si muove in rialzo a Piazza Affari, in controtendenza rispetto all’andamento negativo degli indici, sulla scia dei dati sul traffico autostradale in gestione in Italia, calato del 77% la scorsa settimana rispetto allo stesso periodo del 2019, ma in leggero recupero se confrontato con il -79,7% registrato nella settimana precedente a causa dello stop indotto dall’emergenza Covid-19.

Il titolo si muove in maniera abbastanza volatile: partito forte con un rialzo di oltre il 2%, al momento è in leggero rialzo a a 15 euro circa. Scambia circa 750.000 pezzi rispetto ad una media di seduta a 30 giorni di 2,7 milioni circa. Da inizio settimana le azioni salgono del 9% circa, ma da inizio anno cedono il 27%.

Il broker Fidentiis rileva che si tratta di una notizia positiva “perché nonostante il lockdown, la scorsa settimana, il traffico auostradale ha mostrato i primi segnali di un ripresa in tutti e tre i principali Paesi dove Atlantia è presente, Italia, Francia e Spagna. Riteniamo che la ripresa su base settimanale possa continuare anche questa settimana e nelle successive a seguuto del progressivo allentamento delle misure di lockdown nei vari Paesi”.

Resta fermo, invece, il traffico passeggeri nel settore aereo, come nelle attese. Fidentiis ricorda che “Atlantia si attende un calo del traffico sulle autostrade nel 2020 del 30% e negli aeroporti del 50% in Europa con un impatto negativo di circa 3 miliardi sui ricavi e di 2 miliardi sul free cash flow. Se si considera un 20% di svalutazione degli asset infrastrutturali del gruppo a causa dell’emergenza, riteniamo che l’attuale prezzo di Atlantia stia largamente scontando l’esito positivo del negoziato con il Governo per evitare la revoca delle concessioni autostradali”.

Secondo Banca Imi, “gli ultimi dati mostrano un andamento stabile nelle ultime tre settimane con un crollo del traffico autostradale in media dell’80% e di circa il 98% per gli aeroporti”.

Per Banca Imi, “alla luce delli ultimi dati sul traffico e in vista della progressiva riduzione delle restrizioni nei movimenti e della ripresa del settore manifatturiero, è ragionevole attendersi dei miglioramenti, soprattutto nel settore delle autostrade”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below