March 20, 2020 / 12:42 PM / 5 months ago

Borsa Milano in rialzo, bene lusso, banche, giu' Snam, Terna, recupera Atlantia

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Le misure di sostegno da parte di governi e banche centrali, con stimoli fiscali e monetari, stanno avendo l’effetto di placare l’ondata di vendite sui mercati azionari e sul debito pubblico italiano causate dallo spavento degli investitori per gli effetti che la pandemia del coronavirus sta avendo sulle economie mondali a seguito della paralisi delle attività produttive di diverse Paesi.

Il logo del Gruppo Atlantia presso la sede di Roma, Italia, 31 agosto 2018. REUTERS / Alessandro Bianchi

L’Italia resta l’epicentro della pandemia con i decessi che hanno superato quelli in Cina, dove il virus ha avuto origine.

Ad aiutare i mercati anche il rally del prezzo del petrolio, con il Brent che si è riportato sopra quota 30 dollari al barile dopo le dichiarazioni del presidente Usa, Donald Trump, secondo cui gli Usa stanno considerando di intervenire nel mercato, al centro di una guerra dei prezzi fra Russia e Arabia Saudita, aumentando le riserve strategiche entro la fine di giugno.

Inoltre, sul mercato italiano il provvedimento della Consob di blocco alle vendite allo scoperto su tutti i titoli per i prossimi tre mesi sta contenendo gli effetti della volatilità che ha caratterizzato le ultime sedute di Piazza Affari.

Grazie agli acquisti della Bce, lo spread del rendimento fra i titoli di stato decennali italiani e tedeschi si restringe ulteriormente sotto 190 punti.

“Il dato positivo di oggi è che la volatilità che si è ridotta”, osserva un trader.

Sui singoli titoli, Fiat Chrysler sale del 2% in un timido recupero, ma si confronta con i pesanti ribassi delle ultime sedute a seguito dell’interruzione dell’attività negli stabilimenti per l’epidemia.

Per contro male Pirelli che perde il 5,6%.

Rimbalza in maniera piu’ decisa il LUSSO, preso di mira dalle vendite per l’impatto sui consumi a causa della pandemia che ha di fatto portato alla chiusura di molti negozi in giro per il mondo: Moncler (+4,1%), Salvatore Ferragamo (+7%) e Tod’s (+7,6%).

Continua la moderata ripresa dei bancari, che hanno quasi dimezzato il loro valore dall’inizio dell’epidemia. Aiuta anche l’effetto riduzione della spread. Unicredit sale del 5%, Intesa Sanpaolo del 3,5%. Bene anche Popolare di Sondrio con un balzo del 4,3%. Strappa Bper con un balzo che sfiora l’8% dopo che ieri Intesa ha comunicato di essere pronta ad accettare un prezzo più basso per l’eventuale cessione di alcune filiali a Bper Banca in caso di problematiche antitrust nell’ambito della proposta di acquisto lanciata su Ubi Banca. “In base ai nostri calcoli e ai prezzi attuali di Intesa, Bper dovrebbe investire circa 400 milioni nell’acquisizione rispetto ai 780 milioni previsti originariamente, con uno sconto ai prezzi attuali di Intesa di 350-400 milioni rispetto alla valutazione originaria”, scrive Equita nel daily.

Sul fronte opposto vendite sui difensivi, come Terna e Snam che cedono il 6% circa. Su quest’ultimo titolo influisce anche la decisione di Kepler Cheuvreux di ridurre il prezzo obiettivo a 4,7 euro da 5 euro. Male anche Italgas, che perde il 4,8%. Va detto che questi titoli sono quelli che hanno tenuto meglio l’ondata di venidte che si è abbattutato sul mercato nelle ultime settimane.

Passa in negativo anche Telecom Italia che cede il 2% dopo diverse sedute al galoppo, provenendo comunque da livelli fortemente compressi Le azioni trattano ancora sotto 40 cent.

“La nostra view è che le utilities, telecom e healthcare siano i settori che possono difendersi meglio in uno scenario di forte rallentamento economico”, sottolinea Equita.

Forte rimbalzo anche per Atlantia che guadagna il 7,9%, mentre si arresta il recupero di Autogrill che ha bruciato tutto il rialzo di inizio seduta.

Il balzo del petrolio si fa sentire più sulle società di oil services come SAIPEM, in rialzo del 3,6% e Tenaris (+5,3%) che sulle oil companies come ENI, che si muove in rialzo intorno al 2%.

Infine un cenno a Diasorin, estremamente volatile. Il titolo era arrivato a guadagnare fino al 9% per poi annulare tutti i rialzi dopo l’ok da parte della Food and Drug Administration (FDA) all’uso di emergenza per il test COVID-19 Direct Kit.

Fra i minori strappa Covivio con un un balzo del 30% circa dopo che Kepler Cheuvreux ha alzato la raccomandazione sul titolo a “Buy” da “Reduce”, ma fissando un prezzo obiettivo a 75 euro da 93 euro precedente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below