March 17, 2020 / 3:05 PM / 5 months ago

Forex, indice dollaro su massimo seduta dopo dati Usa

Il simbolo del dollaro su uno schermo in un ufficio di cambio a Mosca, Russia, 9 marzo 2020. REUTERS / Maxim Shemetov

NEW YORK (Reuters) - Dollaro ancora forte dopo i dati Usa sulle vendite al dettaglio che il mese scorso hanno visto un calo inaspettato, con la divisa Usa, la più liquida, che continua ad attrarre molti investitori.

Il mese scorso l’indicatore statunitense ha registrato un calo di 0,5% rispetto ad attese per un incremento di 0,2% e dopo il +0,6% di gennaio.

Diffuso successivamente e sempre relativo a febbraio l’indicatore sulla produzione industriale Usa ha messo a segno un +0,6% a fronte di un consensus per +0,4%.

Dopo che le manovre coordinate delle principali banche centrali, Fed in testa, non sono riuscite a calmare il nervosismo sui mercati alimentato dalla diffusione del coronavirus, gli investitori ora aspettano di conoscere la portata delle risposte a livello di bilancio dei vari Paesi.

L’euro intanto, attorno alle 14,35, cede l’1,60% circa sul dollaro e si prepara ad archiviare le peggiori perdite intraday dal giugno 2018.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below