March 12, 2020 / 11:28 AM / 5 months ago

Greggio, in calo di 2 dlr su restrizione viaggi da parte di Trump

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio perdono terreno oggi dopo la sorprendente sospensione dei viaggi imposta dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump per cercare di fermare la diffusione del coronavirus, definita ormai dall’Oms una pandemia.

Il discorso del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump in diretta televisiva presso un bar a Seattle, Washington. REUTERS/Jason Redmond

La flessione è legata anche alla minaccia di un’offerta a basso costo, dopo che l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi hanno annunciato un aumento della produzione, in un duello con la Russia.

Intorno alle 11,35 i futures sul Brent cedono 2,07 dollari, o il 5,8%, a 33,72 dollari. I futures sul greggio Usa perdono 1,81 dollari, o il 5,5%, a 31,17 dollari.

“Non riuscire a fermare la guerra di mercato porterà al riempimento dei siti di stoccaggio petroliferi nel mondo e i prezzi del Brent scambieranno nuovamente intorno ai 20 dollari entro la fine dell’anno”, secondo Robert Ryan, chief energy strategist di BCA Research.

La decisione di Trump probabilmente ridurrà ulteriormente la domanda di carburante per jet e altri velivoli, anche se la gravità del danno in un mercato petrolifero già sofferente è difficile da definire.

Lo spread contango del Brent a sei mesi da maggio a novembre si è ridotto fino a 6,40 dollari il barile, ai minimi da febbraio 2015.

Il termine contango indica una situazione di mercato in cui il prezzo dei futures di una merce è più alto del prezzo spot, spingendo i trader a riempire le petroliere con greggio da immagazzinare per la successiva consegna.

Mentre gli investitori attendono chi cadrà per primo nel braccio di ferro tra Arabia Saudita e Russia, Ehsan Khoman, head of MENA research and strategy presso MUFG, ha detto: “Crediamo che entrambe le parti abbiano sufficiente capacità finanziaria e obbiettivi abbastanza divergenti da poter sostenere una guerra dei prezzi del petrolio per diversi trimestri, non mesi”.

“Se la crisi (del coronavirus) persisterà per altri due o tre mesi, molte aziende andranno in bancarotta, in particolare nel settore energetico statunitense, già alle prese con la guerra dei prezzi del petrolio”, spiega Hussein Sayed, chief market strategist di FXTM.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below