February 11, 2020 / 10:41 AM / 2 months ago

Borsa Milano positiva, cala lusso, debole Pirelli, balzo Pop Sondrio

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - La borsa di Milano è positiva, poco sotto i massimi dell’apertura, dopo un primo dato che evidenzia un rallentamento dell’espansione del coronavirus in Cina.

Una passante cammina accanto a una filiale del gruppo Popolare di Sondrio. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

Ieri il numero delle vittime in Cina è stati pari a 108, con il totale salito a 1.016, ha detto la Commissione nazionale per la salute. Lunedì sono stati registrati 2.478 nuovi casi di infezione, in calo rispetto ai 3.062 del giorno precedente.

Moncler in ribasso del 2,3%, dopo i dati che confermano l’andamento positivo dell’anno e il crollo delle vendite dell’80% in Cina dall’esplosione dell’epidemia di coronavirus.

SocGen ha tagliato il giudizio a ‘hold’ da ‘buy’, a causa del virus. Equita ha limato il target a 44,7 euro, ma resta positiva e ritiene che Moncler saprà affrontare l’attuale situazione meglio della media del settore. La decisione di introdurre il voto maggiorato, che rafforza la presa dei principali azionisti, non sottrae necessariamente appeal speculativo legato all’ipotesi di takeover, perché mette l’attuale management nelle condizioni di trattare da una posizione più forte.

Sulla scia Salvatore Ferragamo -1,8%.

Banche in rialzo, sotto i riflettori il risparmio gestito. Finecobank(+2,6%) in vista di risultati e conference call oggi. Banca Generali (+1,4%) cala dai massimi, Cheuvreux ha alzato il target a 31 da 29 euro, Deutsche Bank a 35 da 34. Ubi Banca +2,8% dopo i dati con Cheuvreux che ha alzato il target a 3,1 euro.

Pop Sondrio estende il rialzo al 6,5% dopo che l’avvocato generale Ue dà parere favorevole alla riforma del 2015, che impone la trasformazione delle popolari in società per azioni, mossa che darebbe all’istituto maggiore flessibilità anche in termini di m&a. La Sondrio è l’unica quotata che non si è ancora trasformata in Spa.

Atlantia +0,3%, in un mercato che dà per scontato che non ci sarà la revoca della concessione. Indiscrezioni di stampa parlano di scorporo di Autostrade per l’Italia (Aspi) e di ingresso nel suo capitale di F2i, della Cassa Depositi e Prestiti o di entrambi. Secondo i giornali, nei prossimi giorni è previsto un cda F2i che discuterà della questione. Fidentiis scrive che le indiscrezioni sembrano confermare che la trattativa tra società e governo sono a uno stadio avanzato e ritiene il titolo a questi livelli sia pienamente valutato e incorpori oneri per sanzioni e modifica tariffe pari a 4 euro per azione.

Acquisti sul comparto industria dopo i recenti ribassi, Fiat Chrysler +1%, Cnh Industrial +0,8%.

Pirelli debole (-0,8%). Equita, in seguito a risultati e previsioni di Michelin e Nokia, ha tagliato stime e target sul gruppo italiano rimanendo ‘neutral’ in attesa di avere maggiore visibilità su price mix e andamento del free cash flow.

Telecom Italia positiva, ma ancora sotto quota 50 cent, in un mercato convinto che l’opposizione di ENEL alla cessione di quote di Open Fiber, possa bloccare per tempo indefinito la nascita della rete telefonica nazionale a banda ultra-larga.

Bene Safilo (+2,8%), dopo l’acquisizione della statunitense Privé Revaux per 67,5 milioni di dollari. Secondo Equita, ci vorrà qualche anno per dimostrare che questo accordo ha creato valore.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Stefano Rebaudo, in redazione a Roma Francesca Piscioneri

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below