February 4, 2020 / 9:52 AM / 2 months ago

Atlantia scatta su ipotesi accordo con governo su concessioni Aspi

Il logo del Gruppo Atlantia fuori dagli uffici centrali a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi

Scatto in borsa per il titolo Atlantia sulle attese che un accordo fra governo e vertici della società sulla questione delle concessioni autostradali venga trovato in tempi brevi.

Ieri Aiscat ha deciso di ritirare il ricorso al Tar contro il decreto Milleproroghe confidando in una soluzione positiva del contenzioso che eviti la revoca.

Intorno alle 10,40 il titolo balza del 3,16% a 22,74 euro con oltre 560.000 pezzi passati di mano a fronte di una media a 30 giorni di 2,4 milioni.

Secondo Fidentiis, la decisione di Aiscat “è positiva per Atlantia perché indica che c’è un’alta probabilità di raggiungere un accordo fra Aspi e il governo nel breve termine. Tuttavia, considerato che il negoziato con il governo potrebbe costare ad Atlantia circa 4 euro per azione come sanzioni e tariffe, riteniamo che il titolo stia pienamente scontando il fatto che la concessione non sarà revocata ad Aspi”.

Anche Banca Imi ritiene che la mossa di Aiscat sia un altro passo verso un accordo “che potrebbe essere trovato presto”.

Per domani è atteso un vertice nel governo per discutere del Milleproroghe.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below