January 29, 2020 / 1:36 PM / 2 months ago

Carige, Fitd non punta ad accordo con Malacalza su causa per richiesta risarcimento

Il logo di banca Carige a Roma, Italia, il 20 settembre 2018. REUTERS / Max Rossi

MILANO (Reuters) - Il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi non intende percorrere la strada dell’accordo transattivo con la famiglia Malacalza sull’azione risarcitoria intentata dall’ex socio di maggioranza di Carige relativa al salvataggio dell’istituto ligure.

Lo riferisce una fonte vicina alla situazione spiegando che il Fitd punta a difendersi direttamente in giudizio incaricando i propri legali di seguire la questione.

Nelle settimane scorse, secondo quanto riferito da due fonti a conoscenza della situazione, la famiglia Malacalza aveva avviato una causa legale di risarcimento danni per oltre 480 milioni al Fitd, alla Cassa Centrale Banca (Ccb) e alla stessa Carige contro il “trasferimento forzoso di ricchezza” dai vecchi ai nuovi azionisti Carige e contro l’esclusione del diritto di opzione in occasione dell’aumento di capitale da 700 milioni dello scorso settembre per il salvataggio dell’isituto.

Secondo le fonti la famiglia Malacalza non ha chiesto l’annullamento della delibera dell’aumento.

Con l’aumento di capitale già concluso, in gran parte riservato al Fitd e per tranche minori a Ccb e agli azionisti della banca, la quota di capitale di Carige in mano a Malacalza Investimenti si è fortemente diluita al 2% circa dal 27,5% precedente, quota che la famiglia di imprenditori deteneva dopo avere investito nella banca complessivamente oltre 400 milioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below