January 24, 2020 / 12:23 PM / 2 months ago

Borsa Milano prosegue forte, bene automotive, Leonardo, scivolano Pirelli e Tod's

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Seduta in gran spolvero a Piazza Affari, in linea con l’andamento degli altri mercati europei. “Sui mercati c’è abbondante liquidità che da qualche parte si riversa, con i tassi così bassi”, osserva un trader. In Italia c’è anche il tema delle elezioni regionali di domenica prossima in Emilia Romagna e Calabria “e un eventuale sconfitta del centrosinistra renderebbe il governo meno solido. Ma di questo, al momento, il mercato non sembra essere interessato”, aggiunge.

Bancari positivi anche se sotto i massimi di seduta sull’effetto rallentamento dello spread del rendimento fra titoli di Stato decennali italiani e tedeschi. Banca Mps sale dello 0,11%. Fra le big Unicredit guadagna lo 0,2%, Intesa lo 0,99%.

Balza anche oggi Stm (+1,5%) dopo il +6,3% di ieri in scia ai risultati e alle previsioni. In un’intervista al Sole 24 Ore, il Ceo Jean Marc Chery ha detto di attendersi per il 2020 di fare meglio del mercato.

Spunti su Leonardo in salita del 2,4% dopo che Morgan Stanley ha alzato il prezzo obiettivo a 13,65 euro da 13,30 euro precedente.

Denaro su Atlantia che sale del 2,6%% dopo la conferma, in un’intervista da parte del Ceo Carlo Bertazzo, della volontà di negoziare con il governo sulla questione delle concessioni.

Ben raccolta anche Telecom in salita del 2,65%.

Forte l’automotive con Fca in salita dello 0,9%, Cnh (+3,44%) e Ferrari in crescita dell’1%. Su quest’ultima JPMorgan ha alzato il prezzo obiettivo a 165 dollari da 162 dollari precedente.

Pesante Pirelli, in netta controtendenza rispetto all’andamento generale del mercato, con una flessione di oltre il 3% sulla scia del tonfo del competitor finlandese Nokian Tyres che ha lanciato un warning sull’utile operativo 2020 a causa dell’attività in Russia. Il titolo sta perdendo oltre l’8% circa alla borsa di Helsinki.

Giù anche TOD’S in calo dell’1,7% penalizzato dalla situazione in Cina a causa dei timori del virus a causa delle misure “di prevenzione adottate dalle autorità cinesi per ridurre il contagio che potrebbero avere effetti sulla spesa”. Inoltre, il prossimo 30 gennaio Tod’s svelerà i ricavi del quarto trimestre. Mediobanca Securities si attende un “calo dei ricavi nella parte bassa a una cifra”.

Maire Tecnimont balza del 3,4%. Ieri il presidente Di Amato ha detto che il 2019 si è chiuso in linea con le stime ed è positivo per il 2020.

Fra i minori svettano Biancamano (+12,5%) e Trevi Finanziaria (+11,45%).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below