January 23, 2020 / 11:11 AM / 6 months ago

Borsa Milano positiva con banche, corregge Mps, balzo STM, cade Unieuro

MILANO, 23 gennaio (Reuters) - La borsa di Milano è positiva a metà seduta grazie alle banche che recuperano parte del ribasso della seduta precedente.

Il logo della Monte dei Paschi di Siena presso una filiale a Roma, in Italia, il 16 agosto 2018. REUTERS / Max Rossi

I timori sul fronte della politica interna ieri hanno fatto allargare lo spread, pesando sugli istituti di credito; oggi il differenziale di rendimento del Btp sul bund si restringe e tornano i segni positivi sui bancari.

Sul fronte politico, al momento, l’idea è che il voto delle regionali di questo fine settimana lascerà una situazione equilibrata tra coalizione Pd-5 Stelle e Lega, al punto che nessuno avrà interesse ad andare al voto anticipato per il rinnovo delle Camere.

Balzo Stm (+8%) dopo i risultati del quarto trimestre e le stime per il primo trimestre 2020 del produttore di semiconduttori franco-italiano sopra le attese. Equita scrive che le stime di “ricavi del primo trimestre di 2,36 miliardi di dollari sono sopra il consensus del 5%”.

Unicredit (+1,4%) è la migliore tra i titoli principali del settore dopo la decisa correzione di ieri.

Mps corregge ancora (-0,9%) parte del balzo a doppia cifra segnato martedì, ma il mercato è cauto perché consapevole che un’accelerazione del processo di de-risking potrebbe aprire ulteriori spazi di rialzo.

Risparmio gestito continua in rialzo con Azimut, Finecobank e Banca Mediolanum tutte in terreno positivo.

Atlantia stabile dopo il rialzo del 2% ieri a seguito delle dimissioni di Luigi Di Maio da capo del M5S, mossa che potrebbe indebolire il fronte di chi spinge per la revoca delle concessioni autostradali.

Nel lusso di nuovo giù alcuni titoli del settore sui timori legati al virus cinese: Moncler cede il 2,5%.

Telecom Italia (Tim) in rialzo dell’1%. Secondo un analista, l’attuale prezzo sconta da settimane lo stallo nella trattativa per la rete unica e gli investitori guardano alla possibilità che il gruppo torni a un rating investment grade, stabilizzando l’l’Ebitda domestico e riducendo il rapporto debito su Ebitda.

Saipem perde lo 0,7% dopo il -4% di ieri a causa del taglio di Bofa a ‘underperform’, con un prezzo obiettivo a 3,5 euro.

Unieuro -6,7%, si avvicina al prezzo di 13,25 euro della vendita a investitori istituzionali del 17,6% di Unieuro in capo a Ieh tramite procedura di ‘accelerated bookbuilding’.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below