January 14, 2020 / 2:12 PM / in 4 months

Banche, rapporto sofferenze nette su impieghi cala a novembre a minimo da luglio 2010 - Abi

ROMA (Reuters) - Il rapporto tra sofferenze nette e impieghi delle banche italiane, relativo a novembre, è sceso a 1,70%, minimo da luglio del 2010, mentre il dato assoluto, sempre di novembre, dello stock di Npl netti pari a 29,6 miliardi è un minimo da maggio del 2010, è scritto nel rapporto Abi.

I tassi offerti dalle banche per dare nuovo credito alle imprese, all’1,27% a dicembre, secondo i dati preliminari, da 1,29% del mese prima, restano vicini ai minimi storici ma i prestiti, secondo Abi, non crescono per la limitata domanda delle aziende, a causa della scarsità di investimenti.

Nel mese di novembre i prestiti alle imprese sono calati dell’1,9% su base annua. Si tratta di una contrazione ampia che non si vedeva da maggio del 2015, ha spiegato Abi.

“Il livello degli investimenti è del 17% inferiore a quello che si aveva prima della crisi, nel 2008”, ha detto il vice direttore generale dell’Abi Gianfranco Torriero nel corso di una conference call per presentare il rapporto.

Resta invece tonico il mercato dei mutui per la casa, con questo tipo di finanziamenti che sono cresciuti del 2,5% a novembre su base annua.

Il lieve incremento del tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni, passato a dicembre all’1,47% dall’1,43% di novembre, è l’effetto di una ricomposizione a favore del più elevato tasso fisso rispetto al variabile, ha spiegato Abi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below