January 8, 2020 / 7:59 AM / in 18 days

Borsa Tokyo in ribasso su ritorsione Iran dopo attacco droni Usa

TOKYO (Reuters) - La borsa giapponese ha chiuso in ribasso dopo gli attacchi missilistici iraniani contro le forze statunitensi in Iraq per ritorsione dopo il raid di droni da parte degli Usa.

L'andamento dei titoli di borsa riflesso su una vetrata all'interno della Borsa di Tokyo. REUTERS/Kim Kyung-Hoon

L’azionario nipponico ha chiuso comunque al di sopra dei minimi di sessione in mancanza di notizie sulle vittime.

Il Nikkei ha ceduto l’1,57% a 23.204,76. Il settore industriale e quello dei beni discrezionali hanno subito un calo generalizzato a causa del ribasso del produttore di robot industriali Fanuc e del rivenditore di abbigliamento Fast Retailing.

Il più ampio Topix è sceso dell’1,37%, a 1.701,40.

Nella sessione mattutina, i titoli giapponesi sono crollati di oltre il 2% per raggiungere il livello più basso dal 21 novembre 2019.

La borsa nipponica ha tuttavia ridotto le perdite prima della chiusura dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato in un tweet che “va tutto bene”. Una fonte ha riferito a Reuters che dai primi accertamenti non ci sarebbero vittime statunitensi.

L’Iran ha lanciato un attacco missilistico contro le forze a guida Usa in Iraq poche ore dopo il funerale del comandante iraniano ucciso nel raid di droni Usa che ha alimentato i timori di una più ampia guerra in Medio Oriente.

Teheran ha lanciato più di una dozzina di missili balistici dal territorio iraniano contro almeno due basi militari irachene che ospitano personale della coalizione guidata dagli Stati Uniti, hanno detto i militari Usa.

Le Guardie della rivoluzione iraniana hanno confermato di aver lanciato i razzi per vendicare l’uccisione di Qassem Soleimani della scorsa settimana, secondo quanto riportato dalla televisione di stato.

“C’è preoccupazione per i prossimi sviluppi in Medio Oriente. Un altro timore è che i prezzi del petrolio saliranno alle stelle in un momento in cui il settore manifatturiero giapponese è debole, il che è negativo per il settore delle imprese”.

Tra i peggiori in termini percentuali, la società di spedizioni via mare Kawasaki Kisen Kaisha ha registrato un calo del 5,93%, seguita dalla società immobiliare Tokyu Fudosan Holdings, in ribasso del 4,11% e dal produttore di prodotti chimici Tosoh, che ha ceduto il 4,07%.

Bene, invece, il fornitore di servizi It Nec in rialzo del 2,21%, seguito dal produttore di apparecchiature industriali Yokogawa Electric che ha guadagnato l’1,99% e il produttore di acciaio Jfe Holdings Inc che ha chiuso a +1,01%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below